Dimensione font

Tempi di rilascio del Durc

Il Documento Unico deve essere rilasciato entro trenta giorni dalla data di protocollazione della richiesta a seguito di formale e corretta acquisizione della richiesta stessa.
Il termine di trenta giorni può essere sospeso fino ad un massimo di quindici giorni, durante i quali l'interessato - nei casi previsti - ha la possibilità di sanare la propria posizione.
Nel caso in cui decorra il termine e uno o entrambi gli Enti Previdenziali non si siano pronunciati, scatta relativamente alla regolarità nei confronti degli Enti stessi il c.d. silenzio assenso e la Cassa Edile emette il documento sulla base della verifica di regolarità/irregolarità effettuata.
Se anche uno solo degli Enti dichiara l’impresa irregolare, viene emesso un Documento Unico attestante la non regolarità.

Modalità di rilascio del Durc

Il Documento Unico viene trasmesso al richiedente con raccomandata A/R, o tramite posta elettronica certificata.

Periodo di validità del Durc

  • per i lavori privati: tre mesi dalla data di rilascio.
    N.B.: l’utilizzo di un Durc non più rispondente al vero, o non più efficace, equivale ad uso di atto falso e costituisce reato.
  • per i lavori pubblici: ha validità per il lavoro specifico, limitatamente alla fase per la quale è stato richiesto (stipula del contratto, pagamento di SAL, collaudo ecc.)
  • per la fruizione delle agevolazioni normative e contributive: un mese dalla data di rilascio.